Regole di bon ton: i biglietti di ringraziamento

thank you cardE’ bene sapere che il galateo ma più semplicemente l’educazione prevede che si ringrazino i propri invitati con un biglietto di ringraziamento! Scritto rigorosamente a mano per trasmettere al destinatario una sensazione di cura e attenzione. Da evitare frasi fatte da stampare in serie!ringraziamento wedding Le thank you card vanno inviate per posta al ritorno del viaggio di nozze magari allegando al biglietto una foto dei neo sposi in luna di miele o degli stessi invitati durante il matrimonio. Magari una polaroid! Infatti è importante personalizzare i biglietti di ringraziamento. ringraziamento bon tonAnche senza cercare frasi ad effetto, la dedica personalizzata sarà ricordata sicuramente come un pensiero dolce e originale che non passerà inosservato.polaroid ringraziamentoLo stile dei biglietti di ringraziamento deve rispecchiare la linea delle partecipazioni di matrimonio in modo da dare un senso di continuità a tutto l’evento. I biglietti di ringraziamento, infatti, chiudono il cerchio di un giorno importassimo e sono considerati un po’ come la firma degli sposi.polaroid personalizzata

Argento, oro e platino… ma gli altri anniversari?

Ogni anniversario di nozze ha la sua etichetta…

Mentre ero in rete alla ricerca di ispirazioni creative, mi sono imbattuta in un trafiletto che ha destato subito la mia curiosità. A parte i più famosi, conoscete i nomi di tutti gli anniversari di nozze?!barattolo Considerato il mio lavoro, dovrò impararli tutti nel minor tempo possibile! A molti, soprattutto a noi donne, piace l’idea di festeggiare il proprio anniversario ogni volta in modo carino e originale, stupendo il proprio partner con una rinnovata promessa d’amore.forty Eccezion fatta per i tre grandi appuntamenti (nozze d’argento al venticinquesimo anniversario, nozze d’oro per il cinquantesimo anniversario, e le, quasi irraggiungibili, nozze di platino per il settantacinquesimo) non tutti sanno che ogni anniversario è associato ad un materiale, a una pietra più o meno preziosa, e di conseguenza a un colore particolare. legnoQuindi il regalo o i festeggiamenti dovrebbero essere in linea con quanto stabilito dalla tradizione per ogni anno… book loveAd esempio il primo anno corrisponde alle “nozze di cotone” e ci si dovrebbe regalare un capo d’abbigliamento, il secondo alle “nozze di carta” e appropriato potrebbe essere un libro o perché no una romanticissima lettera!anniversary L’importante è ricordarsi l’uno dell’altro magari cogliendo giusto qualche spunto se si è a corto di idee…golden

Ecco l’elenco di tutti gli anniversari:
1°: Cotone
2°: Carta
3°: Pelle
4°: Seta / Fiori
5°: Legno
6°: Zucchero
7°: Lana
8°: Bronzo
9°: Ceramica
10°: Stagno
11°: Acciaio
12°: Seta
13°: Pizzo
14°: Avorio
15°: Cristallo
20°: Porcellana
25°: Argento
30°: Perla
35°: Corallo
40°: Rubino
45°: Zaffiro
50°: Oro
55°: Smeraldo
60°: Diamante
70°: Platino

E voi a che “numero” siete?disco

I documenti… prima puntata!

I documenti… prima puntata!

sposiAnche per sposarsi bisogna fare i conti con la burocrazia! Qual è l’iter da seguire? Un vademecum potrebbe esservi utile per non dimenticare nulla! La richiesta dei documenti necessari per sposarsi è diventata molto più semplice, con l’entrata in vigore nel 2000 della Legge Bassanini, in materia di autocertificazioni, che ha, notevolmente, semplificato il disbrigo delle pratiche burocratiche, in quanto è compito del Comune di residenza occuparsi di reperire i certificati per ufficializzare il rito matrimoniale. Tuttavia bisogna muoversi per tempo!!!
cerimoniaEcco cosa fare:
1) presentarsi all’Ufficio Matrimonio di stato civile del Comune di residenza con i propri documenti d’identità. Se impossibilitati, non è necessario che si presentino entrambi i fidanzati. L’importante è recarsi al Comune con delega firmata dalla persona assente e copia del suo documento di identità. Addirittura può andare una terza persona, con delega a eseguire le pubblicazioni firmata da entrambi i futuri sposi e copie dei documenti di identità dei deleganti. A questo punto gli incaricati comunali, verificato l’effettivo stato di libertà da vincoli precedenti e la reale consapevolezza di entrambi gli interessati, si occuperanno di tutta la documentazione necessaria per le pubblicazioni. Queste, con le generalità dei promessi e il luogo di celebrazione delle nozze, verranno esposte per 8 giorni alla Porta della Casa Comunale dei Comuni di residenza di entrambi i futuri sposi. Trascorsi altri 3 giorni dopo il termine delle pubblicazioni, l’Ufficiale di Stato Civile, se non gli è stata presentata nessuna obiezione, rilascia il nullaosta al matrimonio: da questo momento la coppia ha a disposizione 180 giorni per celebrare le proprie nozze, pena la decadenza di validità dei documenti. Nel caso di matrimonio religioso il comune rilascerà anche un certificato di eseguite pubblicazioni per il Parroco o un’autorizzazione per il Ministro di Culto.
wedding card2) Dal primo Gennaio 2011 sono cambiate le modalità di “affissione” delle pubblicazioni, si è passati dal reale al virtuale: la rivoluzione digitale ha fatto sì che anche gli albi pretori si trasferissero on line, per cui la documentazione su carta non ha più valore. Anche le pubblicazioni di matrimonio devono quindi comparire esclusivamente su Internet. Attenzione dunque ad accertarsi che il proprio Comune si sia adeguato a tali disposizioni di legge. In caso di inosservanza la cerimonia non potrà essere celebrata e si potrà incorrere in sanzioni da 41 a 206 euro!
Ricapitolando:
Tempi indicativi:
– documenti comune: 14 giorni
– pubblicazioni: 11 giorni (8 + 3)
Totale: 25 giorni e poi 180 giorni a disposizione per scegliere la data delle nozze
Costi:
– pubblicazioni: se gli sposi sono entrambi residenti n.1 marca da 14,62 euro.
– pubblicazioni: se uno dei due non è residente n. 2 marche da 14,62 euro.
– per richiesta di matrimonio in altro comune n.1 marca da 14,62 euro.
– in caso di matrimonio religioso n.1 marca da 14.62 euro.