Cominciamo a scegliere l’abito giusto, per l’uomo c’è tempo!

Belle & BuntyNella moda si gioca d’anticipo, precorrendo gusti e tendenze della prossima stagione. Anche per la bridal couture occorre essere sempre aggiornate per non perdere nemmeno un dettaglio sullo stile e sull’outfit della sposa perfetta. Wera WangGli appuntamenti più importanti del settore sono rappresentati dalle sfilate della Bridal Fashion Week di New York e di Londra dove sfilano le collezioni sposa della prossima primavera.Vera-Wang-Bridal-Spring-SeasonDesigner istituzionali come Wera Wang, Carolina Herrera,Reem Acra’s e Jenny Packham hanno presentato gli abiti più belli per dire di sì l’anno prossimo!La sposa di domani è molto femminile e sensuale.Carolina Herrera In generale la tendenza sceglie linee che sottolineano e valorizzano la femminilità puntando direttamente sui dettagli.Reem AcraNel 2016 si punta sulla semplicità dello stile ma soprattutto sulla preziosità dei materiali, con uno sguardo rivolto al passato delle dive di Hollywood con abiti dai lunghi strascichi e trasparenze.ReemAcraBridalSpring2016Ancora protagonisti gli abiti bustier che si allargano sul fondo e il pizzo in versione tatuaggio.Jenny Packham Bridal CollectionMa anche linee morbide e sensuali che enfatizzano le curve o scollature tempestate di jais o lineari in tulle con ricami di cristalli, come le splendide mise di Jenny Packham. jenny packhamA me è piaciuta molto la vibrazione vintage delle passerelle londinesi con un look rubato agli anni Sessanta e Settanta della collezione di Belle&Bunty. Una sposa rock folk, ma molto molto chic.belle&buntybelle&bunty

 

 

Luna di miele in … Bretagna!

bretagnaQuando si pensa al viaggio di nozze, la mente corre a mete esotiche, paradisi lontani e incontaminati, dimenticando, spesso, che l’Europa offre scenari suggestivi e un fascino senza tempo!
Una proposta alternativa, ma ad alta dose di romanticismo, è un tour fly & drive della Bretagna regione nord-occidentale della Francia, affacciata sull’Atlantico e famosa per i suoi paesaggi che cambiano ad ogni momento, alternando forza e fragilità e offrendo scorci mozzafiato. Lungo la costa, le scogliere selvagge a picco sul mare cedono il passo al morbido verde della campagna.
chambres d hotes 2L’itinerario consigliato è di 22 giorni e 21 notti, da fine aprile a metà giugno. La particolarità di questo tour, così come di tutti i fly & drive, è data dalla possibilità di noleggiare l’auto, per far godere a pieno la vista senza stress, in totale autonomia e abbracciando a pieno le meraviglie di luoghi incantevoli.
chambres hotesMa ciò che lo rende imperdibile, originale e indimenticabile è la sistemazione nelle chambres d’hôtes, l’equivalente francese dei B&B.
Le chambre d’hôtes sono assolutamente il modo migliore per scoprire la Francia rurale: case private arredate con un gusto impeccabile, di solito immerse nella natura, dove vengono serviti a colazione genuini prodotti locali, spesso coltivati dagli stessi proprietari.
Ogni camera è studiata per regalare agli ospiti serenità e confort e nei casi più esclusivi (maison d’hôtes), sono ricavate all’interno di castelli e antichi mulini.
parigiPunto di partenza per scoprire questa regione così suggestiva Parigi, capitale dall’intramontabile charme! Superfluo elencare le attrattive della Ville Lumiere!
dinanDa Parigi spostamento in treno per Rennes, famosa per una delle più maestose cattedrali gotiche di Francia. Da qui si consiglia la visita dei dintorni: Paimpont e la leggendaria foresta di Broceliande teatro delle vicende di Mago Merlino; il Castello di Dinan del XIV secolo; St Malo e Cancale, rinomata per le sue ostriche; Mont st Michel (in Normandia, appena oltre il confine).
mont sant michelSoggiornando a Quimper, meritano sicuramente una visita Pont Aven, rifugio di Gauguin, sede di una delle più importanti scuole pittoriche impressioniste di fine Ottocento e il faro di Eckmühl sulle scogliere di Penmarc’h, un gigante di pietra che si staglia fieramente nel cielo con la sua sagoma alta ben 65 metri.
pontVale la pena salire in cima a quest’imponente costruzione. Dall’alto, dopo 307 gradini, la vista sull’arcipelago di Glénan e sull’île de Sein è stupefacente! Vannes, Carnac, con il suo borgo e i suoi famosi megaliti, e Nantes sono le ultime tappe di questo tour così ricco di storia e natura.
faro
st maloValentina

Per le info ringraziamo Cecilia Altini, direttore tecnico della Viàtius Tour, agenzia viaggi che propone mete da sogno per tutti i nostri sposi.

Un fiore per ogni stagione

Profumiamo il matrimonio

Sempre più sposi entrano in confusione nel momento in cui si parla di FIORI!
Oggi giorno ci sono sempre più varietà ed è importante ricreare un ambiente perfetto per una particolare stagione!Questo post vi aiuterà a scegliere il tipo di fiore ideale per il Vostro giorno.peonie
Primavera, è la stagione dei colori e c’è solo l’imbarazzo della scelta:
-Peonia
-Ortensia
-Calle
-Anemoni
-Camelia
-Tulipani
-Ranuncolifiori gialli
Estate, è importante puntare su composizioni fresche e luminose:
-Pisello odoroso
-Lavanda
-Ortensie
-Camelia
-Dalia
-Girasoleautunno
Autunno, oltre ai classici fiori si possono utilizzare erbe, bacche, foglie e rami:
-Ortensie
-Callewinter
Inverno, è importante ricreare delle composizioni delicate lasciandosi ispirare dal Natale:
-Ranuncoli
-Amaryllis
-Giacinti
-Tulipani
-Stella di natale
-BucaneveEddie
In ogni stagione ci sono fiori che vi aiuteranno a non rischiare assicurandovi comunque una splendida riuscita:
-Rose
-Orchidee
-Garofani
-Anthurium
-Gerbere
-Lisianthus
-Gigli
-Fresia

Se sognate un fiore in particolare ma è fuori stagione non ci saranno problemi nel richiederlo ma semplicemente dovrete calcolare un costo un po’ più alto!

Donatella

Per le immagini:

Eddie Judd photography
thebridalstyle.com
pourfemme.it
pinterest
matrimonio.com

Il World Kiss day: un minuto per un bacio!

Il bacio,che toccasana…!
bacioklimtSposi, coppie felici, giovani innamorati avete festeggiato il 6 luglio il World Kiss Day? Purtroppo da noi è ancora poco conosciuta la festa che omaggia “l’apostrofo rosa fra le parole t’amo”! Si tratta di una curiosa ricorrenza nata in Gran Bretagna dalla volontà di recuperare la spontaneità e la bellezza di uno dei gesti più spontanei e semplici che l’umanità possiede. Inizialmente proclamata solo per il Regno Unito, è diventata presto una festa internazionale. Se non l’avete fatto potete recuperare in ogni momento… i modi sono infiniti, passionali o teneri, dolci o intensi, l’importante è baciarsi, sempre più spesso, aggiungo io! Fa bene al cuore e alla salute: durante il bacio il nostro corpo produce una quantità significativa di ormoni, tra i quali l’adrenalina, la dopamina e la serotonina, neurotrasmettitori che donano al nostro corpo sensazioni di benessere e gioia.
justin sullivanAlla linea: ogni bacio permette di bruciare dodici calorie, quindi farlo più volte è un’ottima cura per mantenersi belli e in forma! Alla francese, sfiorato, romantico, timido, sensuale e passionale… quanti aggettivi per definire due bocche che s’incontrano, unendo fisicamente due anime?
hayez Del resto, il bacio è realmente lo scambio più intimo che esista, quello che sa più di ogni altro d’amore. Decantato da poeti e artisti in ogni tempo, è il perdersi nell’Altrove dei battiti e nei sospiri di un brivido, relegando la realtà a un contorno secondario. Catullo ne era quasi ingordo: “Dammi cento baci, mille e poi ancora cento!”. Proust non era da meno “ogni bacio chiama un altro bacio“. Ho letto qualche statistica sul bacio (l’argomento mi appassiona non poco!): in Europa ci si bacia moltissimo in Spagna e Francia, dove le coppie si scambiano anche fino a dieci baci al giorno. Generalmente le teste si spostano verso destra quando ci si bacia, gli uomini restano ad occhi aperti, mentre la stragrande maggioranza delle donne li chiude per gustarsi il bacio con più romanticismo… Ed il vostro bacio è come un rock?
il bacio de l'Hoteldelaville

Matrimonio on line per Zuckerberg

Il fondatore di Facebook cambia status

Il giovane fondatore del social network più famoso al mondo ha dato l’annuncio delle sue nozze online! Mark Zuckerberg ha sposato poco più di un mese fa, il 20 maggio, la sua storica fidanzata, Priscilla Chan, postando una foto su Facebook a cose fatte!
matrimonioUn vero e proprio matrimonio a sorpresa tanto che gli stessi ospiti pensavano di essere stati invitati ad una festa organizzata per la laurea in medicina conseguita dalla stessa Priscilla pochi giorni prima! Le nozze si sono svolte nella villa di Mark a Palo Alto in California e gli sposi hanno optato per un look molto sobrio: abito scuro, camicia bianca e cravatta per lui, elegante abito in pizzo bianco con velo e strascico per lei. Nella stessa settimana il baby miliardario ha compiuto 28 anni e quotato in borsa Facebook…non si è fatto mancare proprio nulla! E voi annuncereste on-line le vostre nozze?!matrimonio2

Galateo del matrimonio

Il vademecum per lei e per lui…

listaLui e lei ma anche famiglia di lui e famiglia di lei! Chi fa cosa? Un matrimonio, soprattutto quello più tradizionale, comporta tutta una serie di compiti e di spese da affrontare per le rispettive famiglie. Il buon gusto e la misura sconsigliano gli eccessi, ogni scelta dovrà essere fatta con stile e raffinatezza ed adeguata al luogo dove si svolge il matrimonio, alla tipologia di ospiti presenti e alle possibilità economiche degli sposi, senza strafare! Se il vostro obiettivo è, invece, stupire senza dar troppo peso alle tasche, per fugare ogni dubbio, al di là di quelle che sono le varianti “regionali” relative agli usi e costumi riguardo alle nozze, il galateo del matrimonio specifica chiaramente quali sono le spese che devono affrontare i genitori della futura sposa e quali quelle del futuro sposo.
wish
Alla famiglia della sposa toccano:
• Spese tipografiche e di spedizione degli inviti e delle partecipazioni;
• Bomboniere e confetti;
• Acquisto dell’abito (da noi a Sud questo spesso compete alla famiglia dello sposo!);
• Preparazione del corredo;
• Spese della cerimonia, comprensive dell’addobbo floreale sia della chiesa che del ricevimento;
• Offerta per la chiesa;
• Abiti delle damigelle e dei paggetti;
• Automobile per la sposa e per la famiglia;
• Spese per il ricevimento;
• La musica;
• Spese per il servizio fotografico.
• Acquisto del mobilio della camera da letto, fatta eccezione del materasso.
chipboard
Alla famiglia dello sposo spettano invece:
• Acquisto della casa coniugale;
• Arredamento fatta eccezione della camera da letto;
• Materasso per la camera da letto;
• Fedi;
• Bouquet;
• Fiori da portare all’occhiello sia per lui che per i testimoni;
• Automobile per condurre sia lui che i propri testimoni nel luogo della celebrazione della cerimonia;
• Il viaggio di nozze
caketopNon ho ancora ben capito perché allo sposo spetti l’acquisto del materasso… Considerati i costi eccessivi consiglio di superare l’etichetta e di dividere equamente le spese o piuttosto di fare la lista nozze presso un’agenzia viaggi!

Green Wedding: l’amore eco sostenibile

… Il matrimonio che non inquina!

sposiSempre più persone nel mondo sono sensibili ai problemi ambientali e cercano di vivere “eco” non solo nella quotidianità ma anche nelle occasioni speciali della vita! Per questo da qualche tempo si è diffusa la tendenza dei matrimoni in stile eco-chic, con scelte che rispettano la natura dal menu fino alle bomboniere. Negli USA questo trend è stato ispirato da Emily Anderson con un celebre blog dedicato a consigli “verdi” per le nozze sostenibili: i matrimoni che già durante le fasi organizzative rispettano ambiente ed economie locali. Gli sposi eco-chic esprimono il loro stile di vita e l’augurio di un futuro sostenibile per la propria famiglia e per gli invitati. Ecco qualche suggerimento per un green Wedding!partecipazioni Per gli inviti e le partecipazioni si può optare per la carta riciclata o per la fibra di cocco! Per l’abito gli stilisti che puntano su produzioni ecosostenibili ed eticamente corrette, cioè che utilizzano tessuti naturali ottenuti con lavorazioni rispettose dell’ambiente e dell’uomo sono sempre di più. Via libera dunque alla seta e al cotone. Un’idea molto originale è il riciclo dell’abito da sposa della mamma o addirittura della nonna per un matrimonio ecovintage.
locationPer la location un agriturismo sarebbe perfetto insieme a un menu che privilegi prodotti locali e stagionali, riducendo il consumo di carne! Frutta e verdura di stagione, derivati biologici, bevande non imbottigliate. Qualsiasi primizia o cibo esotico, se pure genuino e gustoso, e apparentemente scenografico se usato per una composizione, non è certamente ecosostenibile sulle nostre tavole. I vini sfusi e le bevande “alla spina” sarebbero invece la scelta più coerente contro la produzione di rifiuti di plastica e vetro! Al tradizionale lancio del riso possiamo sostituire giocose bolle di sapone ad impatto zero. Sconsigliati i petali di rose che richiedono un grosso spreco di “materia prima” per essere prodotti nelle quantità che occorrono! candlePer le bomboniere oggetti non convenzionali o d’arredo, ma utili, come candele profumate (scegliendo quelle prive di paraffina ed ecosostenibili alla cera d’api o di soia) e saponi fatti a mano, 100% naturali, magari personalizzati per l’occasione. Ottima anche l’idea di regalare una piantina o dei semini per propiziare la nascita di una nuova unione. O ancora gustosi prodotti locali come miele, marmellate, liquori, conserve e biscotti bio!
jam